Lievitati

Focaccia alla salvia

EasyRecipe

Da un paio d’anni abbiamo preso in affitto un orto vicino casa: devo dire che è impegnativo, ma dà grandi soddisfazioni! Oltre ad aver piantato ortaggi, abbiamo creato anche un angolo con tutte le erbe aromatiche. Dopo l’inverno abbiamo ritrovato la salvia bella florida, forse anche troppo 🙂
Così sono andata in cerca di consigli per utilizzarla (devo ammettere che la uso davvero poco) in gran quantità.
Tra i vari consigli che mi sono stati dati, c’era quello di utilizzarla per preparare una focaccia. Ovviamente sono andata subito nell’orto a raccogliere la salvia e mi sono messa ad impastare!
Il risultato? Una focaccia morbida dal sapore rustico, perfetta da mangiare tiepida semplicemente così o accompagnata da salumi e formaggi.
A casa nostra è durata davvero poco! Vi ho fatto venire fame? Allora preparatevi a mettere le mani in pasta, sono sicura che vi piacerà.

 


Ingredienti
:

300 gr di farina 0 (+ 30 gr da aggiungere in un secondo momento con la salvia)
70 gr di farina integrale
30 gr di semola
30 foglie di salvia
330 gr di acqua
10 gr di sale
2 gr di lievito di birra secco
30 gr di olio
10-15 olive taggiasche

per la salamoia:

50 gr di acqua
20 gr di olio
sale Maldon

 


Procedimento
:

In una ciotola mescolo 30 gr di farina 0 con la stessa quantità di acqua e il lievito. Lascio riposare per un’ora e mezza coperto con un canovaccio.
Nella ciotola della planetaria verso le farine, 260 gr di acqua, mescolo (otterrò un impasto granuloso) e lascio riposare per almeno un’ora. Nel frattempo metto in un frullatore le foglie di salvia e 30 gr di farina e frullo tutto, fino a quando non avrò ottenuto una polvere.
Aggiungo alle farine il pre impasto, l’olio, la polvere di salvia e inizio ad impastare. Dopo qualche minuto aggiungo il sale e continuo ad impastare per almeno 15 minuti. L’impasto subito sarà slegato e molto morbido, ma poi diventerà più omogeneo e bello elastico. Quando l’impasto sarà ben incordato (l’impasto si stacca del tutto dalle pareti della planetaria e si avviluppa per bene al gancio) lo trasferisco in un contenitore ermetico leggermente unto d’olio. Lascio lievitare per qualche ora a temperatura ambiente e poi faccio proseguire la lievitazione in frigo per almeno 12 ore (io ad esempio l’ho impastata la sera per poi cuocerla il giorno dopo a pranzo).
L’impasto dovrà triplicare di volume. Tolgo dal frigorifero e lascio acclimatare per un paio d’ore. Stendo la focaccia direttamente nella teglia, precedentemente unta d’olio (mi aiuto con le mani bagnate). Aggiungo le olive taggiasche. In un bicchiere emulsiono l’olio con l’acqua e verso sulla focaccia (non abbiate paura, sembrerà tanto, ma questo renderà la focaccia morbida!).
Lascio riposare mezz’ora.
Schiaccio l’impasto con i polpastrelli, in modo da creare i classici buchini. Aggiungo un po’ di sale Maldon. Lascio lievitare per un’altra mezz’ora. Inforno a 200° per circa 20-25 minuti, fino a quando la superficie non sarà bella dorata. Lascio intiepidire prima di servire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *