Lievitati

Focaccia con farina integrale Zaatar e olive taggiasche

La mia ultima passione in cucina? Lo Zaatar: lo conoscete? Si tratta di una miscela di spezie di origine medio orientale, che contiene varie erbe aromatiche, sale e semi di sesamo. A me piace tantissimo ed ho iniziato ad utilizzarlo per dare un tocco in più a diversi piatti (ottimo sulla pizza insieme a burrata e pomodori secchi, ma anche sul pesce o per condire la pasta). Questa volta ho voluto utilizzarlo per arricchire una focaccia con farina integrale. Il risultato? Una focaccia sofficissima e profumata, che abbiamo finito in un batter d’occhio!
Questa focaccia è perfetta per tutte le occasioni: come aperitivo, ma pure come merenda o per un pranzo veloce. Vi ho fatto venire l’acquolina in bocca? Allora eccovi la ricetta: non vi resta che provare.

 


Ingredienti
:
per il pre impasto:
25 gr di farina 00
25 gr di acqua
1 gr di lievito di birra secco

per l’impasto:
100 gr di farina integrale
200 gr di farina 0
70 gr di semola rimacinata
310 gr di acqua (260 gr subito altri 50 gr dopo)
30 gr di olio
1 cucchiaino di Zaatar
1 cucchiaino di semi di sesamo
10 gr di sale

per guarnire:
10 olive taggiasche sott’olio
Sale Maldon
Semi di sesamo
Salamoia di acqua e olio

 


Procedimento
:
In una ciotola mescolo 25 gr di farina 0 con la stessa quantità di acqua e il lievito. Lascio riposare per un’ora e mezza coperto con un canovaccio.
Nella ciotola della planetaria verso le farine, 260 gr di acqua, mescolo (otterrò un impasto granuloso) e lascio riposare per almeno un’ora.
Aggiungo lo zaatar, i semi di sesamo, il pre impasto, l’olio e inizio ad impastare. Dopo qualche minuto aggiungo il sale e continuo ad impastare per almeno 15 minuti: l’impasto subito sarà slegato e molto morbido, ma poi diventerà più omogeneo e bello elastico. Quando l’impasto sarà ben incordato (l’impasto si stacca del tutto dalle pareti della planetaria e si avviluppa per bene al gancio) lo trasferisco in un contenitore ermetico leggermente unto d’olio. Lascio lievitare per qualche ora a temperatura ambiente e poi faccio proseguire la lievitazione in frigo per almeno 12 ore (io ad esempio l’ho impastata la sera, per poi cuocerla il giorno dopo a pranzo).
L’impasto dovrà triplicare di volume. Tolgo dal frigorifero e lascio acclimatare per un paio d’ore. Stendo la focaccia direttamente nella teglia, precedentemente unta d’olio (mi aiuto con le mani bagnate). In un bicchiere emulsiono l’olio con l’acqua e verso sulla focaccia (non abbiate paura, sembrerà tanto, ma questo renderà la focaccia morbida!).
Lascio riposare mezz’ora.
Schiaccio l’impasto con i polpastrelli, in modo da creare i classici buchini. Aggiungo un po’ di sale Maldon e i semi di sesamo. Lascio lievitare per un’altra mezz’ora. Inforno a 200° per circa 20-25 minuti, fino a quando la superficie non sarà bella dorata. Lascio intiepidire prima di servire.

2 Comments

  • Gianfranco

    Sì può fare a mano uguale invece che con la planetaria?, E si può aggiungere anche la zucca?. grazie mille e buona domenica

    • lozenzerocandito

      Sarà forse un pò più difficile ma si! non ho mai provato ad aggiungere la zucca….fammi sapere se ti piace!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.