Primi piatti,  Senza categoria

Gyoza rosa con salmone e zucchine

Da quando ho scoperto che preparare i gyoza non è così difficile, li preparo spesso. Anzi dovrei dire li prepariamo spesso! Sì, perché in realtà ognuno fa la sua parte: io mi occupo di pensare all’abbinamento e di preparare la farcitura, mentre Matteo si occupa dell’impasto e della tanto temuta chiusura (sembra difficile ma, dopo un paio di tentativi e l’aiuto di un video tutorial, diventa tutto più facile).
Questa volta ho voluto dare ai miei gyoza un po’ di colore, utilizzando la barbabietola: l’impasto è diventato fucsia! Con cosa li abbiamo farciti? Con zucchine e salmone, che secondo me si abbinano alla perfezione.
Vi è venuta fame? Allora allacciate il grembiule e mettete le mani in pasta: la ricetta è qui sotto, non vi resta che provare.

 


Ingredienti per 8 persone
:

600 gr di farina 00
50 gr di barbabietola cotta al vapore
250 gr di acqua
300 gr di salmone cotto (per me al forno)
1 zucchina
1 porro
1 cm di zenzero fresco grattugiato
1 cucchiaio di olio di semi
salsa di soia
olio di semi di sesamo (per la cottura dei gyoza)

Per accompagnare:
salsa di soia
aceto di riso

 

Procedimento:

Per prima cosa preparo la pasta: nel bicchiere del minipimer metto la barbabietola a pezzetti, un goccio d’acqua (presa dal totale) e frullo per bene. Metto la farina in una ciotola, aggiungo il sale, la purea di barbabietola e poi l’acqua calda. Lavoro velocemente con un cucchiaio, poi trasferisco su una spianatoia infarinata e lavoro l’impasto, fino a quando non sarà bello omogeneo. Avvolgo l’impasto nella pellicola e lascio riposare almeno mezz’ora.
Intanto preparo il ripieno: metto le zucchine e il porro nel frullatore e le trito finemente. Verso l’olio nella padella antiaderente, aggiungo le verdure, lo zenzero grattugiato, il salmone, la salsa di soia e faccio cuocere per qualche minuto. Lascio raffreddare. Stendo l’impasto su un piano infarinato, aiutandomi con il matterello, in modo da ottenere una sfoglia spessa circa due centimetri. Aiutandomi con un coppapasta o un bicchiere dal diametro di circa 8 cm (il mio era un po’ più piccolo) formo dei dischi. Riempio con un po’ di farcia ciascun disco (circa un cucchiaino per ogni disco) e chiudo i ravioli (potete aiutarvi guardando questo video).
Preparo la dip di accompagnamento con salsa di soia e aceto di riso (la proporzione deve essere 1: 3).
In una pentola antiaderente verso un goccio di olio di sesamo e ci adagio sopra i ravioli (massimo 10 per volta). Rosolo a fiamma viva per qualche minuto, finché non saranno belli dorati sotto. Verso mezzo bicchiere d’acqua calda e copro subito con il coperchio (facendo attenzione agli schizzi che si creano a causa dello shock termico). Cuocio a fiamma bassa per 5 minuti, muovendo di tanto in tanto la padella in modo circolare. Servo caldi con la dip.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *