Insalate

Radicchio stufato al vino rosso

Adoro il radicchio rosso tardivo di Treviso, con la sua consistenza croccante e il suo sapore leggermente amaro.

Mi piace mangiarlo in insalata, semplicemente condito con olio, sale e pepe, oppure cotto alla griglia.

Il radicchio rosso di Treviso è davvero pregiato e questa volta ho valuto renderlo protagonista di un contorno ricco e saporito, un po’ diverso dal solito.

Per renderlo ancora più gustoso, l’ho voluto stufare in padella con la cipolla rossa e il vino rosso e ho dato un tocco di croccante con le nocciole tostate.

Sono davvero rimasta soddisfatta dal risultato: è diventato uno dei miei contorni preferiti, perfetto per accompagnare piatti di carne, ma anche formaggi stagionati.

Questo tipo di radicchio, solitamente non è molto amaro, ma per renderlo ancora più dolce vi insegno un trucchetto: tagliate il fondo di ogni cespo e mettetelo a bagno in una tinozza piena di acqua fredda per qualche ora; questo renderà il vostro radicchio meno amaro.

Vi ho ingolosito? Allora non vi resta che provare a cucinarlo: eccovi la ricetta.

 

PicsArt_01-19-06.04.41

 

Ingredienti per 4 persone:

2 cipolle rosse di Tropea pulite

5 cespi di radicchio di Treviso lavati e puliti

1 cucchiaio di olio

200 ml di Cabernet Sauvignon

2 cucchiaini di zucchero

sale e pepe q.b.

15 nocciole tostate tritate grossolanamente

 

PicsArt_01-19-06.05.57

 

Procedimento:

Taglio le cipolle a fette piuttosto spesse. In una padella antiaderente piuttosto capiente verso l’olio e lo faccio scaldare. Aggiungo le cipolle e le faccio cuocere per qualche minuto. Nel frattempo taglio il radicchio a tocchetti spessi circa 5 cm e lo aggiungo alle cipolle. Unisco sale, zucchero, pepe e sfumo con il vino rosso. Faccio cuocere a fiamma vivace per 5 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Servo subito, guarnendo ogni porzione con un po’ di nocciole tostate tritate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *