Marmellate e confetture

Marmellata di fragole e vaniglia

Mi piacciono i dolci, ormai lo avete capito; ma a colazione per me non c’è nulla di più buono di pane e marmellata. Se poi il pane è fatto in casa e la marmellata anche, allora non c’è proprio gara!

Così quando l’altro giorno dalla mia fruttivendola di fiducia ho visto delle belle fragole rosse e profumate, non ho potuto resistere.

Ne ho comperate un paio di chili abbondanti, con tutta l’intenzione di prepararci una marmellata deliziosa.

Ho preparato già diverse marmellate, ma quella di fragole mai. Per dare alla mia marmellata un tocco in più e distinguerla da quelle industriali, ho voluto aggiungere il succo di un limone e un po’ di vaniglia in polvere, che hanno dato al tutto un po’ più di carattere.

Questa marmellata è buonissima spalmata sul pane caldo a colazione, ma può essere utilizzata anche per farcire una torta o aggiunta allo yogurt insieme ad un po’ di cereali.

Il procedimento è semplice, ma richiede un po’ di tempo; quindi armatevi di pazienza, allacciate i grembiuli e venite con me…ecco a voi la ricetta.

 

 

Ingredienti per sei vasetti:

2 kg di fragole lavate

1 kg di zucchero

Succo di un limone

1 mela sbucciata

La punta di un cucchiaino di polvere di vaniglia

 

 

Procedimento:

Taglio le fragole a metà e la mela a tocchetti. Trasferisco la frutta in una pentola capiente, aggiungo lo zucchero, il limone e mescolo per bene. Lascio macerare per qualche ora. Metto la pentola sul fuoco e faccio cuocere per circa 20 minuti mescolando di tanto in tanto.

Lascio raffreddare e metto a riposare in frigorifero per una notte. Il giorno successivo, con il frullatore ad immersione, frullo in modo grossolano la marmellata, aggiungo la vaniglia in polvere e la metto a cuocere. Lascio cucinare per un’oretta circa (fino a quando il composto non si sarà addensato). Invaso la marmellata ancora calda nei vasetti, precedentemente lavati ed asciugati. Una volta chiuso con il coperchio, li capovolgo a testa in giù e li metto a raffreddare in una coperta di lana, affinché si crei il sottovuoto.

Conservare in un luogo fresco ed asciutto per almeno un mese prima di consumarla.

 

 

 

One Comment

  • ricettevegolose

    Anche io alterno volentieri le mie colazioni a base di gustosi dolci fatti in casa con del buon pane e marmellata, entrambi rigorosamente fatti con le mie manine 😉 Questa tua marmellata di fragole è proprio favolosa, sono certa che il lavoro necessario è ripagato dal delizioso risultato! Un abbraccio a presto 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *