Antipasti

Involtini di carta di riso al forno

Ormai lo sapete, adoro la cucina orientale e mi piace esperimentare sempre nuovi piatti da proporre ai miei ospiti. Per caso ho scoperto gli involtini con carta di riso e me ne sono letteralmente innamorata. Sono davvero facili da preparare: basta qualche piccola accortezza e un po’ di manualità per ottenere degli involtini croccanti e saporiti da intingere nella salsa agrodolce oppure in quella di soia. Io li ho preparati in versione vegetariana, ma voi potete arricchirli con macinato di maiale oppure con dei gamberi: saranno comunque buonissimi.
Vi ho fatto venire fame? Allora eccovi la ricetta: non vi resta che provare!

 


Ingredienti per 10 involtini
:
20 fogli di carta di riso
½ cavolo cappuccio viola
½ porro
1 carota piccola
3 cucchiai di olio di semi
Salsa di soia e semi di sesamo q.b.
2 cucchiai di Mirin
Salsa agrodolce per accompagnare

 

Procedimento:
affetto finemente il cavolo cappuccio e il porro, poi taglio la carota a striscioline. Verso l’olio nel wok, aggiungo il porro e faccio soffriggere per un paio di minuti. Dopodiché unisco il cavolo cappuccio e la carota e mescolo per bene. Aggiungo il mirin e la salsa di soia poco per volta e continuo la cottura per 5 minuti: le verdure devono rimanere croccanti. Lascio raffreddare. Inizio quindi a preparare gli involtini. Verso l’acqua in una bacinella bassa e larga e ci immergo il foglio di carta di riso per circa 30 secondi. Una volta che si è un po’ ammorbidito, lo trasferisco su un tagliere e ci adagio in centro un cucchiaio di ripieno, arrotolo il foglio su se stesso e poi ripiego le due estremità verso l’interno, in modo da formare un pacchettino.
Bagno un secondo foglio e ripeto l’operazione, ricoprendo nuovamente l’involtino appena preparato. Lo adagio sulla teglia rivestita di carta forno, spennello con un po’ d’olio (io ho usato quello spray) e aggiungo i semi di sesamo.
Inforno a 190° per circa 15-20 minuti: gli involtini saranno pronti una volta che la superficie sarà diventata croccante e leggermente più scura. Servo caldi con salsa agrodolce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *