Lievitati

Pane con zucca e noci

Adoro la zucca e, quando arriva l’autunno e finalmente la trovo al banco della mia fruttivendola di fiducia, sono sempre contenta. Mi piace utilizzarla per preparazioni sia dolci che salate (trovate diverse ricette qui sul blog). L’ultimo esperimento è stato una pagnotta arricchita con zucca e noci nell’impasto: l’aggiunta della zucca ha dato al pane un sapore più rustico, che si sposa alla perfezione con quello delle noci. Ottimo da mangiare a colazione accompagnato da marmellata, ma perfetto anche affettato e farcito con hummus, formaggi e salumi.
Io ho cotto la pagnotta nella mia amata pentola in ghisa, che rende la crosta più croccante, ma se non la avete, potete cuocere la vostra pagnotta in modo tradizionale.
Sono sicura che vi piacerà! Eccovi la ricetta.

 


Ingredienti
:

per il pre impasto:
20 gr di farina0
20 gr di acqua
2 gr di lievito di birra secco

per la pagnotta:
120 gr di farina integrale
200 gr di farina 0
100 gr di semola rimacinata
160 gr di zucca al vapore
200 gr di acqua
10 gr di sale
10 gr olio
20 gr noci

 


Procedimento
:

In una ciotolina mescolo gli ingredienti per il pre impasto, copro con un canovaccio e lascio riposare per almeno un’ora e mezza.
Nella ciotola della planetaria verso le farine, 150 gr di acqua e mescolo con un cucchiaio: otterrò un impasto non omogeneo e granuloso. Copro con un canovaccio e lascio riposare per circa un’ora e mezza. Aggiungo alle farine il pre impasto, la zucca cotta al vapore (che ho schiacciato in modo grossolano con la forchetta), l’olio e le noci a pezzetti. Impasto per qualche minuto, aggiungo il sale e continuo fino a quando non avrò ottenuto un bel impasto omogeneo ed incordato. Trasferisco in un contenitore ermetico leggermente unto d’olio.
Lascio lievitare a temperatura ambiente per qualche ora: quando inizieranno a comparire le prime bollicine faccio continuare la lievitazione in frigorifero per almeno 12 ore. Tolgo dal frigorifero, lascio acclimatare per un paio d’ore e poi, aiutandomi con un po’ di semola rimacinata, stendo l’impasto su una spianatoia, faccio delle pieghe di rinforzo e formo una pagnotta. Trasferisco la pagnotta in un cestino per lievitazione (metto nel cestino un po’ di semola rimacinata, in modo che l’impasto non si attacchi), copro con un canovaccio e faccio lievitare per un’ora. Scaldo il forno a 240° e metto a scaldare la pentola di ghisa con il coperchio per 30 minuti. Facendo attenzione a non scottarmi prendo la pentola, tolgo il coperchio, rovescio dentro la pagnotta, incido con la lametta, copro con il coperchio ed infilo in forno. Lascio cuocere per 30 minuti. Abbasso la temperatura a 230° e cuocio per altri 5-10 minuti. Lascio raffreddare su una gratella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *