Dolci

Pancake con esubero di Licoli e ricotta

Chi come me ama utilizzare il lievito madre, sa bene che a volte capita di averne troppo! Personalmente evito sempre di buttarlo e cerco metodi alternativi per usarlo. Lo sapete che l’esubero (ovvero la parte di lievito in eccesso che non viene rinfrescata) può essere utile per preparare cracker fragranti, ottimi grissini, piadine sfogliate e perfino impasti per torte salate.
Io lo utilizzo spesso e devo dire che da alle preparazioni un valore aggiunto! Qualche settimana fa, ho scoperto che si può usare l’esubero anche per preparare i pancake e allora ho voluto provare. Li ho preparati un paio di volte, con ricette diverse, ma non mi hanno mai soddisfatto appieno: allora, siccome sono testona, ho voluto fare a modo mio. Ho tarato le dosi e aggiunto la mia amata ricotta e finalmente ho ottenuto il risultato che volevo: dei pancake super soffici, che assorbono alla perfezione lo sciroppo d’acero!
Provateli: sono sicura che vi leccherete i baffi!

 


Ingredienti per 2- 3 persone
:

1 uovo (il mio pesava 30 gr)
20 gr di zucchero
100 gr di esubero di licoli
100 gr di farina 00
50 gr di ricotta
70 gr di latte
1 pizzico di bicarbonato

 

Procedimento:

Metto in una ciotola l’uovo, aggiungo lo zucchero, la ricotta , la farina e mescolo con una frusta. Unisco l’esubero, il latte, il bicarbonato e mescolo di nuovo: il composto non risulterà liquido, ma piuttosto pastoso.
Copro con della pellicola e lascio riposare in frigorifero per una notte. Al mattino la pastella si sarà leggermente gonfiata e avrà qualche bollicina. Ungo leggermente una padella antiaderente e la metto a scaldare. Aiutandomi con un cucchiaio adagio un po’ di impasto nella padella e gli do una forma circolare. Formo i pancake e li faccio cuocere a fiamma bassa (devono cuocere lentamente altrimenti vi ritroverete dei pancake molto cotti fuori e crudi dentro). Quando inizia a essere cotta la parte che tocca la padella e sulla superficie si formano delle belle bolle, è ora di girarli, aiutandoti con una paletta. Cuocio anche dall’altro lato. Servo caldi accompagnati con sciroppo d’acero, frutta fresca o cioccolato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *