Dolci,  Lievitati

Pan brioche alla ricotta

Questa ricetta è davvero speciale! Come già sapete, adoro la ricotta e la utilizzo spesso in cucina: nel nostro frigo non manca mai. Da tempo cercavo un pan brioche che avesse all’interno la ricotta così, quando ho visto su Instagram la versione di Chiara, ho subito pensato di provarla. Con Chiara c’è stato feeling da subito: lei è davvero carina e abbiamo molte cose in comune, come la passione per la cucina e l’essere un po’ “casinare” ☺. Grazie ai suoi consigli sono riuscita a preparare un pan brioche davvero soffice e profumato, che abbiamo sbaffato con piacere a colazione, accompagnato da un po’ di marmellata e una tazza di te fumante.
Questa ricetta è davvero semplice: potete usare la vostra fantasia per personalizzare il pan brioche. Ad esempio potete aromatizzare l’impasto con scorza di agrumi, piuttosto che con anice o cannella, oppure potete arricchirlo con gocce di cioccolato o uvetta, anche se a mio parere la versione semplice è quella più buona e versatile. Io ho preparato una treccia: secondo me è più bella e mi ricorda le colazioni fatte in montagna, ma potete dare la forma che preferite (io ho fatto anche dei cornetti che ho congelato una volta cotti; li useremo i prossimi giorni a colazione).
Se vi è venuta voglia di provare, non vi resta che prendere gli ingredienti e mettere le mani in pasta, sono sicura che vi piacerà!


Ingredienti
:

300 gr di farina 00
300 gr di farina manitoba
170 gr di latte
125 gr di ricotta
70 gr di zucchero
70 gr di burro
1 uovo
2 gr di lievito di birra secco
La punta di un cucchiaino di vaniglia in polvere


Per lo sciroppo
:

2 cucchiai rasi di zucchero
4 cucchiai di acqua

 


Procedimento
:

Nella ciotola della planetaria verso 100 gr di latte a temperatura ambiente, 80 gr di farina e il lievito. Mescolo tutto e lascio lievitare per un’ora e mezza. Aggiungo al lievitino il resto delle farine, lo zucchero, il latte, la ricotta, l’uovo, la vaniglia ed inizio ad impastare. L’impasto risulterà piuttosto compatto: non vi preoccupate è normale! Aggiungo all’impasto pezzetti di burro poco per volta (io l’ho fatto in tre volte), continuando ad impastare, fino a quando non viene assorbito totalmente dall’impasto: ci vorrà un po’ di tempo e pazienza ma ne vale la pena ☺. Alla fine di questa procedura l’impasto sarà liscio e morbido. Lascio lievitare in un contenitore con coperchio, leggermente unto con olio di semi, fino al raddoppio (ci vorranno circa 5 ore; io l’ho fatto lievitare in frigorifero per tutta la notte per comodità ). Una volta che l’impasto è ben lievitato, stendo su un piano infarinato e formo una treccia. Lascio lievitare per almeno un’altra ora coperta con un canovaccio. Spennello la superficie con un po’ di latte ed inforno a 170° per circa 30/40 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *