Dolci

Pain au chocolat

Preparare in casa croissant e brioche per me è sempre una sfida, ma mi da grande soddisfazione!
Dopo aver imparato a sfogliare l’impasto e aver preparato i croissant, ho voluto provare i pain au chocolat. Ovviamente, per andare sul sicuro, ho preso ispirazione dalla ricetta dei croissant della mitica Paoletta di Anice e cannella. Il risultato? Dei pain au chocolat non troppo dolci, con buon sapore di burro e cioccolato: molto meglio di quelli del bar!
Eccovi la ricetta.

 

 

Ingredienti per10/12 pain au chocolat:
500 gr di farina 00 W280/300
275 gr di acqua
25 gr di burro
8 gr di sale
60 gr di zucchero
20 gr di lievito di birra fresco

290 gr di burro per sfogliare(vengono bene anche con 250 gr)
1 uovo per la spennellatura finale
200 gr di cioccolato fondente in tavoletta

Procedimento:
Impasto tutti gli ingredienti nella planetaria o a mano, sale e burro a metà impasto, per circa 20 minuti, fino a che l’impasto è bello elastico. Metto subito in frigo, coperto con pellicola, per 6 ore circa, a 4°/5° non di più ( io l’ho lasciato tutta la notte).
Tiro fuori il panetto di burro freddo di frigo, lo spolvero bene di farina e lo copro tra due fogli di pellicola. Lo batto col mattarello, fino ad appiattirlo ad un’altezza di circa 1/2 cm. In ogni caso dovrà essere largo quanto l’impasto e lungo i 2/3 di questo. Riporre il rettangolo di burro così ottenuto in frigo, coperto da pellicola. Prendo l’impasto dal frigo, lo poso sulla tavola leggermente infarinata e lo sgonfio bene, per far uscire i gas della lievitazione.
Stendo col mattarello un rettangolo alto circa 1 cm.
Riprendo il panetto di burro dal frigo e lo posiziono sul rettangolo di impasto (deve occupare i 2/3 inferiori di questo, facendo bene attenzione a lasciare 1 cm libero di lato). Piego sul burro la parte di impasto libera.
Sovrappongo ora su questa, la parte di impasto coperta dal burro.
Giro ora il panetto di 90°, avendo cura che la parte aperta sia alla mia destra.
Stringo con le dita i bordi della pasta, in modo da sigillare il panetto di burro all’interno della sfoglia.
Picchietto ora col mattarello il panetto, distribuendo il burro in modo uniforme e stendendolo a formare un rettangolo dello spessore di circa 8 mm e lo posiziono col lato corto davanti a me.
Piego verso il centro prima il lembo inferiore della sfoglia, poi quello superiore.
Giro il panetto di 90°, sempre con il lato aperto alla mia destra. Chiudo bene con le dita, copro con la pellicola e lo metto su un vassoio in frigo, a 4/5°, per 40 minuti.
Se avete dubbi sul procedimento, guardate qui!.
Ripeto questa operazione altre due volte, facendo riposare l’impasto in frigorifero per 40 minuti tra una piega e l’altra.
Dopo l’ultima piega tiro fuori il panetto dal frigo e lo stendo in un rettangolo lungo e stretto, alto 7/8 mm.
Questa volta lo lavoro col mattarello solo nel senso della lunghezza.
Formo un rettangolo largo circa 32 cm e lo divido in due per il senso della lunghezza.
Con il coltello cerco di tagliare le tavolette di cioccolato, in modo da ricavare dei rettagolini (se si spezza non importa, poi in cottura il cioccolato si scioglierà).
Ricavo dei rettangoli lunghi circa 16 cm e larghi 10 cm. Pongo all’estremità dei rettangoli la barretta di cioccolato e poi arrotolo su se stesso, in modo che la chiusura si trovi verso il basso. Appoggio i pain au chocolat su una placca coperta di carta forno.
Copro con la pellicola e lascio lievitare a temperatura ambiente per circa due ore.
Spennello con uovo sbattuto e spolvero con zucchero a velo. Inforno a 220° per 5/6 minuti poi abbasso a 180° per altri 7/8 minuti. I pain au chocholat saranno cotti quando avranno preso un bel colore biondo scuro.
Lasciare raffreddare prima di assaggiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *