Primi piatti

Tortiglioni di segale con cavolo nero e patate viola

Un po’ di tempo fa, ho scoperto che i coinquilini della sorella del mio ragazzo sono super fan de Lo Zenzero Candito. Leggono tutti i post e provano le mie ricette. Così ho proposto loro di organizzare una “cena al buio”: i ragazzi avrebbero fatto la spesa e io, senza conoscere gli ingredienti e la cucina, avrei preparato la cena.

È stato davvero divertente: ho colto l’occasione per creare piatti nuovi, che non avevo mai fatto prima.

Il risultato è stato buono, anche perché ho avuto dei validi aiutanti, che tagliavano, pelavano e lavavano senza sosta.

La cena è stata davvero deliziosa e i piatti si sono svuotati in fretta. Ho preparato un antipasto sfizioso ed un bis di primi ricchi di verdure; al dolce, per fortuna, ci hanno pensato loro.

La serata è stata davvero piacevole ed ho già proposto una seconda manche di questo “gioco” davvero divertente.

Visto che i ragazzi mi avevano procurato del cavolo nero, ho subito pensato di cucinare una pasta, che vi ripropongo qui, in una versione riveduta e corretta.

Invece dei pici toscani, ho voluto utilizzare dei tortiglioni di segale e, al posto delle patate gialle, quelle viola, che hanno dato una nota di colore al piatto.

Il gusto intenso della pasta con farina di segale, il sapore aromatico della salvia e l’aggiunta di scaglie di buon parmigiano, hanno reso questo piatto davvero appetitoso, perfetto anche per far mangiare la verdura ai più piccini.

È una ricetta davvero facile: in venti minuti avrete il pranzo in tavola. Allora cosa aspettate? Prendete il cavolo nero e mettetevi all’opera.

 

PicsArt_12-08-08.42.59

 

Ingredienti per 4 persone:

8 foglie di cavolo nero lavate e pulite

4 patate viola sbucciate e lavate

300 gr di tortiglioni di segale di Antico Molino Rosso

2 cucchiai di olio

5 foglie di salvia lavata e pulita

parmigiano a scaglie q.b.

sale e pepe q.b.

 

PicsArt_12-08-08.43.44

 

Procedimento:

Taglio le foglie di cavolo nero spesse circa 2 centimetri e le patate a cubetti.

Metto a bollire l’acqua per la pasta; una volta che ha raggiunto il bollore, ci tuffo le patate e il cavolo.

Dopo 5 minuti aggiungo i tortiglioni (la pasta che ho utilizzato io cuoce in 6 minuti; se utilizzate una pasta che necessita di un tempo di cottura più lungo, buttatela insieme alle verdure).

Mentre la pasta cuoce, in una padella piuttosto ampia, verso l’olio e lo faccio scaldare leggermente insieme alla salvia, tritata in precedenza.

Quando i tortiglioni sono cotti, aiutandomi con una schiumarola, li scolo e li trasferisco nella padella con l’olio. Amalgamo il tutto per bene, aiutandomi con un mestolo e un po’ di acqua di cottura. Impiatto e guarnisco con qualche scaglia di parmigiano e del pepe macinato fresco.

Servo subito.

PicsArt_12-08-08.44.45

2 Comments

  • tizi

    che bella ricetta! e che bei colori! mi piacciono i primi piatti sostanziosi e semplici e… sai che non ho mai usato il cavolo nero per condire una pasta? dovrò rimediare 😉
    a presto, buon fine settimana!

    • Silvia Richelli

      Ciao Tiziana! Grazie per i complimenti… Il cavolo nero non è buono solo per far minestre, io l’hanno scorso avevo preparato anche un pesto! Prova un po’ e fammi sapere se ti piace?
      A presto.
      Silvia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *