Dolci

Ciambella rustica ai cachi

I cachi sono un frutto autunnale davvero particolare, molto dolce e dalla consistenza strana, piuttosto molliccia.

Io li ho sempre visti girare per casa: mio zio Leopoldo ha delle piante in campagna e ce li regala ogni anno.

L’ultima volta che sono scesa a Verona, ne ho portato su qualcuno, per provare a fare qualche esperimento.

Li ho sempre mangiati in purezza: invece questa volta volevo utilizzare la loro dolcezza per rendere ancora più saporito un dolce.

Ho pensato di creare una ciambella rustica, dal sapore decisamente autunnale mettendo due tipi diversi di cachi: uno direttamente nell’impasto, l’altro a fette in superficie.

Infatti oltre ai cachi classici che mi ha regalato lo zio, ho voluto provare, per la prima, volta i cachi vaniglia, un incrocio tra il classico caco e la mela. Si tratta di un frutto di colore arancio vivo, dalla forma più allungata e con la polpa più soda rispetto al caco tradizionale.

Ho ottenuto una ciambella dal sapore rustico, con una consistenza davvero particolare, simile a quella dei brownies: perfetta per essere accompagnata con una tazza di the fumante.

Se vi va di provarla qui sotto c’è la ricetta.

 

PicsArt_12-09-03.11.19

 

Ingredienti:

260 gr di farina per Torte e dolci di Antico Molino Rosso

2 uova

100 gr di zucchero più un po’ per guarnire

un pizzico di vaniglia in polvere

la polpa di due cachi

60 gr di olio di semi

2 cachi vaniglia lavati e puliti

1 bustina di lievito per dolci

 

PicsArt_12-09-03.10.43

 

Procedimento:

Nel boccale del frullatore metto le uova, lo zucchero, la vaniglia e frullo per bene. Aggiungo la polpa dei cachi, l’olio e frullo il tutto nuovamente. Unisco la farina, il lievito e frullo tutto. Imburro ed infarino leggermente uno stampo da ciambella. Verso l’impasto nello stampo, taglio i cachi a fettine, tolgo i semi che si trovano all’interno e li infilo nell’impasto. Spolvero la superficie con un po’ di zucchero. Inforno a 180° per circa 35 minuti.

Lascio raffreddare prima di servire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *