Primi piatti

Farro e Orzo con verdure primaverili

Quando si hanno a disposizione delle belle verdure fresche e colorate, diventa davvero facile preparare piatti gustosi.

Dalla mia fruttivendola di fiducia ho trovato asparagine e pomodorini dall’aspetto invitante: così ho subito colto l’occasione per preparare un primo piatto sfizioso, adatto per un pranzo veloce e leggero. Farro e orzo sono i miei cereali preferiti: l’inverno li aggiungo alle mie zuppe, mentre l’estate mi piace usarli per preparare fresche insalate con le verdure di stagione.  Questo è un piatto davvero semplice: per dare al tutto un tocco in più ho voluto arricchirlo con un olio aromatizzato all’erba cipollina, che renderà il tutto ancora più saporito.

La preparazione è molto pratica, perché si utilizza una sola pentola; quindi la vostra cucina resterà bella pulita 😉

Che dite? Vi va di prepararla insieme a me?

 

 

Ingredienti per 2 persone:

60 gr di farro

60 gr di orzo

20 pomodorini lavati

Un mazzo di asparagine o asparagi verdi non troppo grossi lavati

Dieci fili di erba cipollina lavata

2 cucchiai d’olio d’oliva

Sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento:

In una pentola metto l’acqua a scaldare: una volta arrivata a bollore aggiungo il sale, il farro e l’orzo.

Tolgo la parte finale degli asparagi e li taglio a tocchetti lunghi circa 5 cm (io ho usato le asparagine, che sono molto tenere e quindi le ho messe a cuocere così com’erano; se utilizzate degli asparagi più grossi vi conviene togliere la parte esterna più legnosa, aiutandovi con un pelapatate).

Quando mancano 10 minuti alla fine della cottura dei cereali, aggiungo gli asparagi e continuo la cottura.

Preparo il condimento versando nel frullatore l’olio e i fili di erba cipollina tagliati a pezzetti: frullo a massima velocità.

Taglio ora i pomodorini a metà.

Scolo i cereali e gli asparagi e li traferisco in una ciotola; aggiungo l’olio aromatizzato e mescolo per bene.

Una volta che il tutto si sarà raffreddato aggiungo i pomodorini, il sale, il pepe e do un’ultima mescolata.

Il piatto può essere preparato anche in anticipo: il giorno dopo sarà ancora più buono, perché i sapori si saranno ancora più amalgamati.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.