Antipasti

Muffin con farina di segale e luppolo selvatico

Lo ammetto, sono una ragazza fortunata, perché riesco a pranzare quasi sempre a casa. Non sono costretta, come la maggior parte dei lavoratori, a magiare piatti pronti o panini al bar, che per quanto buoni difficilmente sono anche sani. Ogni tanto però anche a me capita di fermarmi al lavoro: solitamente mi preparo del riso freddo con verdure. Ma ieri mi è venuta un idea alternativa: preparare dei muffin salati. Ho pensato di arricchirli con del luppolo selvatico che avevo già pronto, in modo da creare un vero e proprio pasto completo.

Visto che l’Antico Molino Rosso mi ha fornito diverse farine da provare, ho colto subito l’occasione per usare quella di segale e grano. La farina di segale ha dato ai miei muffin un gusto deciso, ma allo stesso tempo piacevole, che si abbina benissimo al sapore del luppolo selvatico. Questi muffin sono davvero un’ottima idea da servire sia come aperitivo insieme ad un buon bicchiere di spumante, ma anche da portare al lavoro per pranzo, in alternativa alla solita pasta fredda o ad un panino imbottito.

Li potete tranquillamente preparare la sera prima: il giorno successivo risulteranno comunque morbidi.

Vi ho fatto venire fame? Ecco a voi la ricetta.

 

 

Ingredienti per 6 muffin:

3 uova

10 cl di latte

50 cl di olio di semi di mais

80 gr di luppolo selvatico già passato in padella con un po’ di cipolla e olio

1 bustina di lievito in polvere per torte salate

100 gr di Emmental grattugiato

Sale e pepe q.b.

100 gr di farina 00

80 gr di farina di segale e grano di Antico Molino Rosso

 

 

Procedimento:

In una ciotola verso il latte, l’olio, le uova e sbatto per bene con la frusta.

Aggiungo il formaggio, le farine e mescolo nuovamente in modo da ottenere un composto omogeneo.

Unisco il lievito, il sale, il pepe, il luppolo selvatico (ne tengo da parte un po’ per decorare i muffin) e mescolo nuovamente.

Verso negli stampini e metto un po’ di luppolo sopra ad ogni muffin.

Inforno a 180° per circa 20 minuti. Lascio raffreddare prima di servire.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *