Primi piatti

Trucioli con cavolo stella patate e pesto

La mia amica (non che food blogger come me) Giulia, mi ha regalato della pasta biologica molto buona, prodotta da degli amici che hanno un pastificio chiamato L’Origine, in provincia di Vicenza. Io adoro la pasta corta, e i trucioli hanno una forma davvero interessante che cattura bene il sugo.

Volevo preparare una ricetta speciale, sana e ricca di verdure, ma allo stesso tempo saporita.

Ad un certo punto mi è venuto in mente quando da piccolina, ogni tanto, mamma Anna cucinava le trofie alla ligure: con pesto, patate e fagiolini.

Mi piacevano molto e le mangiavo sempre volentieri.

Ma siamo in inverno, e non è ancora periodo di fagiolini; così visto che in frigo c’era un freschissimo cavolo stella, ho pensato di provare a preparare una mia personale variante invernale.

Il risultato? Una pasta dal colore vivace e davvero gustosa, poiché ho cotto la pasta insieme alle patate e le cimette di cavolo stella, il tutto amalgamato con del pesto alla genovese.

Questa pasta è ottima per un pranzo veloce completo e leggero. Piacerà anche ai più piccini, grazie al gusto saporito del pesto unito alla dolcezza del cavolo e della patata.

Se volete dare al piatto un po’ più di carattere, potete aggiungere all’ultimo un po’ di pecorino grattugiato, ma secondo me è già buono così!

Non vi resta che provarla! Ma sono certa vi piacerà!

 

 

Ingredienti per due persone:

150 gr di Trucioli del pastificio L’Origine

1 patata media pelata e lavata

½ cavolo stella lavato (solo le cimette, il gambo lo potrete utilizzare in una zuppa, perché in cucina non si butta via niente)

100 gr di pesto genovese

Procedimento:

metto a bollire l’acqua per la pasta: nel frattempo taglio le patate a cubetti (non troppo grandi) e stacco dal gambo del cavolo le cimette e le lavo per bene.

 

 

Aggiungo il sale all’acqua e una volta che è arrivata a bollore, aggiungo le patate, le cimette del cavolo e lascio cuocere per 10 minuti.

 

 

Dopodiché aggiungo i trucioli, scolo la verdura e la pasta al dente (avendo l’accortezza di conservare un po’ di acqua di cottura per mantecare) e la trasferisco in una padella.

 

Aggiungo il pesto e un goccio di acqua di cottura per amalgamare meglio il tutto; impiatto e servo subito.

Con questa ricetta partecipo al contest “Cavoli, che Ricetta!”

Contest cavoli che ricetta

 

 

 

 

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.