Dolci

Strudel nel bicchiere

Come vi ho già raccontato, io sono veneta d’origine, ma ormai trentina d’adozione, visto che vivo a Trento da dodici anni.

Uno dei dolci più conosciuti del Trentino-Alto Adige è lo strudel, visto che nelle valli trentine ci sono tanti meleti. Ne esistono diverse versioni: chi lo prepara utilizzando la pasta sfoglia, chi la famosa pasta matta fatta con olio di semi, chi addirittura utilizza la pasta frolla.

Chi lo vuole rendere ancora più goloso lo guarnisce pure con zucchero a velo e lo accompagna con una deliziosa crema alla vaniglia.

Per anni, quando ancora ero una studentessa universitaria, ho cucinato questo dolce per le mie coinquiline e amici.

Era facile da preparare: un rotolo di pasta sfoglia, qualche mela, dei pinoli, un po’ di pan grattato e marmellata e tac, lo strudel era pronto!

Proprio per la sua facile esecuzione, ho cucinato questo dolce per anni, ma da un bel po’ di tempo non l’ho più preparato.

Un po’ di tempo fa, ho comprato dal mio amico Andrea una bella cassetta di mele golden delicius che lui stesso aveva raccolto nei suoi campi in val di Non.

Ho utilizzato le sue mele in diversi modi, ma proprio quando ormai stavano per finire mi è venuta un’idea fantasiosa: creare un dolce al cucchiaio con gli ingredienti dello strudel. Ho preparato una base di crema pasticcera alla cannella e poi ho completato con delle mele cotte insieme alla frutta secca e dei biscottini speziati sbriciolati.

Sono stata davvero soddisfatta del risultato!

 

 

Ingredienti per 2 persone:

Per la crema:

250 ml di latte intero fresco

2 tuorli d’uovo

Mezzo cucchiaino di cannella in polvere

25 gr di fecola di patate o frumina

50 gr di zucchero

Per le mele:

3 mele golden delicius

Mezzo cucchiaino di cannella

6 noci sgusciate e 10 pinoli

Uvetta sultanina

Un goccio di grappa al miele

4-5 biscotti speziati o speculoos

 

Procedimento:

In un pentolino verso il latte e lo faccio scaldare a fiamma bassa; una volta che inizia a bollire spengo il gas.

In una ciotola sbatto con la frusta i tuorli con lo zucchero, e verso piano piano il latte continuando a mescolare.

Unisco la cannella e la fecola un po’ alla volta continuando a mescolare con la frusta.

Verso il composto nel pentolino che ho usato in precedenza per scaldare il latte, accendo il gas e continuo a mescolare con la frusta fino a quando la crema non sarà diventata bella densa. Verso la crema nei bicchieri e lascio intiepidire.

Nel frattempo taglio le mele a pezzetti, le metto a cuocere in padella con le noci, i pinoli, l’uvetta, la cannella e un goccio di grappa al miele. Dopo circa 10 minuti le mele saranno diventate morbide pronte per completare il dolce.

Con le mani sbriciolo un paio di biscotti sopra la crema pasticcera, aggiungo un po’ delle mele ancora tiepide e completo con altri biscotti sbriciolati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *