Secondi piatti

Orata al forno mare e monti

Molto probabilmente anche voi, come me, in questi giorni di festa, avrete mangiato un sacco di manicaretti golosi, ma magari un po’ pesanti! Così ho pensato di proporvi una ricetta leggera con pochi grassi, ma comunque ricca di sapore.

Si tratta di un’orata cotta al cartoccio ed insaporita con il sale aromatico al limone, che ho preparato per Natale (potete trovare la ricetta nel post regali di Natale home made). Ho approfittato di questa ricetta per utilizzare una particolare carta per cartocci acquistata in Inghilterra, ma andrà benissimo anche la carta stagnola.

Per dare alla ricetta un tocco in più, ho voluto abbinare al pesce un contorno dal sapore un po’ “montano”: patate e porcini.

Che dite? Vi ho fatte venie un po’ di fame? Provate e fatemi sapere se vi piace.

Ingredienti per 2 persone:

Per il pesce:

2 0rate fresche già pulite

Carta stagnola

Sale aromatico al limone q.b. (vedi ricetta nel blog)

Per il contorno:

200 gr di porcini freschi o surgelati

2 patate lavate e pelate

Uno spicchio d’aglio senza il germe interno

Olio q.b.

Sale q.b.

Pepe q.b.

Rosmarino q.b.

 

Procedimento:

Accendo il forno e lo preriscaldo a 180°: nel frattempo prendo un foglio di alluminio abbastanza grande da poter contenere le due orate. Aggiungo del sale aromatico al limone all’interno della pancia delle orate.

Metto l’alluminio in una pirofila, adagio le orate all’interno dell’alluminio e chiudo il cartoccio su tutti i lati in modo che non vi siano buchi. Inforno per circa 30 minuti.

In una padella metto un cucchiaio di olio e lo spicchio d’aglio e faccio rosolare per un minuto.

Taglio le patate intere a fettine sottilissime (circa 3-4 mm) e i funghi a tocchetti; aggiungo tutto nella padella insieme a un po’ di sale, pepe e qualche ago di rosmarino.

Copro con il coperchio e lascio cuocere per circa 15 minuti (se occorre aggiungo un goccio d’acqua per evitare che si attacchino).

Una volta che le orate saranno cotte, apro il cartoccio, tolgo pelle e lische e servo il pesce insieme al contorno di patate e porcini.

Secondo me il piatto è buono già così, ma se preferite potete aggiungere un goccio di olio d’oliva a crudo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.